Crea sito

S’Ardia a piedi – 18/19 Luglio – Sedilo

Commenti disabilitati su S’Ardia a piedi – 18/19 Luglio – Sedilo 107

L’Ardia è sicuramente uno tra gli eventi di maggior impatto emotivo tra quelli presenti nell’assortitissimo calendario estivo in Sardegna.

Dopo l’ennesimo successo in termini di partecipazione, ottenuto dalla più conosciuta Ardia di Santu Antinu a cavallo, che si è svolta come ogni anno nell’omonimo santuario campestre a Sedilo, il 7 Luglio, i fedeli al Santo non santo, l’Imperatore Costantino, rafforzano la propria devozione con un’altrettanto suggestiva manifestazione di fede:

l’Ardia a piedi

I cavalli cedono il passo all’uomo e un’altra frenetica corsa ci riporta a riti ancestrali che intrecciano sacro e profano, fino a regalarci momenti di surreale atmosfera.

Sedilo - i fucilieriI fucilieri di Sedilo icon-external-link  (che due settimane prima avevano il compito di spronare i cavalli in corsa, oltre che di onorare il Santo), nell’Ardia a piedi accompagnano con la stessa armonia di fuoco bambini, giovani e meno giovani nella corsa che ripercorre le orme già lasciate nella sfrenata cavalcata precedente.

Il rituale coinvolge centinaia di persone, alcuni partecipano per gioco o scaramanzia, ma le genti che conoscono “su brebu icon-external-link ” (il verbo – la tradizione tramandata oralmente-) sa bene che nel rispetto di chi è stato qui prima di noi ogni passo è importante quanto la pietra miliare della propria vita.

//

Chi non sa o no può andare a cavallo parteciperà all’Ardia a piedi. Questa ha i suoi capicorsa e le sue scorte, una in più rispetto a quelle a cavallo, scelti con le stesse procedure dell’Ardia a cavallo.
La corsa ha lo stesso svolgimento di quella a cavallo ma sarà una festa per tutti i ragazzi e le ragazze, bambini e bambine, adulti ed anziani che si cimenteranno nella corsa. L’atmosfera è senz’altro più serena ma altrettanto emozionante, soprattutto per chi guiderà la corsa.

Rif.

In diversi paesi della Sardegna si corre l’Ardia, a cavallo o a piedi come in questa circostanza, e il modo migliore per vivere questa esperienza è parteciparvi con la stessa coscienza dettata dalla tradizione. Empatia, quindi, per non coprire la simbologia dell’avvenimento con le polveri sollevate dalla terra, sotto i gravi passi della Memoria.

Siete quindi tutti invitati a partecipare a questo momento di profonda socializzazione in onore di una leggenda del paganesimo sardo. Sedilo, poi, non trascurerà di certo la sua ospitalità per i tanti che porteranno rispetto verso l’Ardia e il suo significato più intimo.


Ecco il programma della manifestazione

Sabato 18 Luglio

Ore 19.00: Santa Messa nel Santuario
Ore 22.00: In piazza San Giovanni in Sedilo, Ron in concerto.

Domenica 19 Luglio

Ore 06.30 – 11.30: Santa Messa in parrocchia
Ore 07.30: Al Santuario di San Costantino: Ardia a piedi accompagnata dai fucilieri di Sedilo e dalla banda musicale di Oristano. Segue S. Messa nel Santuario
Ore 22.00: In piazza San Giovanni in Sedilo, serata musicale con gruppo musicale Etnìas a seguire estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi.

Sedilo sulla MappaL’occasione sarà propizia, a chi ancora non lo avrà fatto, per visitare il Santuario dedicato a San Costantino Imperatore (Santu Antinu, appunto) nel cui interno sono presenti innumerevoli oggetti votivi offerti dai devoti di tutta la Sardegna come riconoscenza per una Grazia ricevuta o per preghiera. E’ un viaggio nel passato, ma anche nel presente, perchè a tutt’oggi l’intercedere di Santu Antinu è saldamente presente nella spiritualità della gente sedilese, e non solo, e l’Ardia, sia essa corsa a piedi o a cavallo, ne sottolinea i contorni. E a proposito di religiosità ci troviamo tra Sorradile e Ghilarza, dove la ricchezza di monumenti cristiani e pagani ci offre l’opportunità di una indimenticabile escursione nel cuore della Sardegna.

 

Similar articles

error: Share it!!